La storia si evolve tra complotti, rapimenti e nuovi personaggi.

 

La leggenda di Aang mi aveva positivamente colpito per la ventata di spensieratezza e l'uso di colori vivaci (Avatar - La leggenda di Aang - Libro primo: Acqua). Ora le cose si fanno più serie, inizia la ricerca di un maestro nel dominio della terra che sia in sintonia con Aang. Cresce la sensazione di allarme a causa della guerra che dilaga nella Nazione della Terra; la capitale Ba Sing Se è sotto assedio e il mondo trema difronte allo strapotere dei dominatori del fuoco. Come se tutto questo non bastasse, Aang ha molta paura di entrare nello stato finale dell’Avatar. Quando è in quello stato, non riesce a dominare le forze degli spiriti che si concentrano in lui e perde del tutto il controllo rischiando di distruggere amici e nemici.

Katara è diventata la prima maestra di Aang ed è sempre più un punto di riferimento emotivo per il giovane ragazzo che evidentemente si è innamorato di lei. Di contro, la giovane dominatrice dell’acqua sta ancora mettendo ordine nei suoi sentimenti e non sembra ancora pronta ad accettare le goffe avance di Aang. Sokka, che con uno spensierato Aang della prima stagione formava una coppia molto divertente, soffre la mancanza di una spalla comica, o per lo meno di un personaggio con cui interagire in modo più efficace della scimmia volante Momo o del bufalo dell’aria Appa. Questo inconveniente andrà risolvendosi con l’arrivo della dominatrice della terra Toph Beifong, una ragazzina non vedente che diventerà la seconda maestra di Aang. Il carattere duro e diretto di Toph spezzerà gli equilibri nel gruppo, creando diversi attriti tra i nostri protagonisti.

 

 

Nel finale della precedente stagione, era stata introdotta Azula, sorella di Zuko, una spietata dominatrice del fuoco che è scesa in campo con due compiti ben precisi: catturare il fratello, che ha causato tanta vergogna con i suoi insuccessi, e catturare l’Avatar. Azula formerà un gruppo di giovani ragazze della Nazione del Fuoco per inseguire Aang, ottenendo risultati notevolmente superiori a quelli raggiunti dal fratello Zuko. Contemporaneamente, l’ex principe ereditario della Nazione del Fuoco, si prenderà una breve pausa riflessiva, vivendo una vita da fuggiasco nella Nazione della Terra. La sua esperienza in questa stagione lo porterà a mettere in discussione tutta la sua precedente esistenza, facendo maturare in lui un dualismo contrastante di pensieri ed emozioni.

La seconda stagione di Avatar mantiene diversi connotati in comune con la precedente; ci sono ancora molte puntata in cui ci si diverte in modo quasi spensierato, ma la presente minaccia della guerra, rende tutto molto più serio e crudo. I dubbi dell’Avatar, la maturazione di Zuko e l’arrivo della spietata Azula, non fanno che rendere questa stagione più cupa e meno allegra; ma là dove viene a mancare l’allegria, arriva in soccorso la spettacolarità dei poteri e dei combattimenti che coinvolgono l’Avatar ed i suoi amici. Aang comincia a padroneggiare tre elementi, le combinazioni tra acqua, aria e terra si fanno sempre più presenti man mano che la storia della seconda stagione si sviluppa, e questo può solo che appagare i fan assetati d’azione ed incredibili combattimenti.

 

 

Il personaggio che rimane sempre molto sopra le righe, pur facendo capire che ha ancora tutto da giocare, è Iroh lo zio di Zuko. La sua presenza sembra una bussola morale per il principe dalla Nazione del Fuoco, ma è anche una figura ancora troppo misteriosa. Da lui mi aspetto ancora grandissime cose, sperando di non aver preso lucciole per lanterne, ed attendo con ansia di vedere cosa ci sta nascondendo il personaggio più enigmatico di tutta la storia.

Concludendo, la seconda stagione è strutturata molto bene, alterna puntate divertenti ad episodi più seri e riflessivi. Stimola la crescita dei protagonisti, principalmente Aang e Zuko, che sono alle prese con i propri demoni interiori. La narrazione ci conduce sempre di più in uno stato di apprensione; la guerra è imminente e la tensione è più che palpabile. Qualcuno potrebbe scambiare questa stagione come un momento di passaggio, in realtà è la descrizione di una maturazione che conduce i ragazzini protagonisti della prima stagione a ragazzi più maturi e più vicini a quelle che sono le realtà che li circondano.

 

Avatar - La leggenda di Aang - Libro secondo: Terra, 2006
Voto: 7

 

ban49