Hai a che fare con un mito dell’animazione giapponese e che cosa fai? Lo ammazzi con una pessima computer grafica. ASSASSINI!

 

 

L’ambientazione in stile Blade Runner, futuristica e cupa, le musiche potenti ed avvolgenti, l’idea originale e la trama, si sono fuse per creare quel capolavoro che oggi conosciamo con il nome di Ghost in the Shell. Al pari di Akira, ha segnato un’epoca ed è diventato un prodotto di culto che spesso hanno provato ad imitare o a rielaborare; tanto per ricordare una brutta copia recente, vi cito il film del 2017 Ghost In The Shell con Scarlett Johansson.

Ora si prova ad usare gli stessi personaggi a distanza di alcuni anni dalla trama principale. Non è davvero difficile fare un buon lavoro partendo da un materiale di altissimo livello. Guardo le prime scene e la paura scorre veloce come un brivido freddo lungo la schiena. Quello che sto vedendo mi fa accapponare la pelle. Sono riusciti ad uccidere un mito!

 

 

Primo impatto e primo errore che ti fa storcere il naso: l'uso integrale della computer grafica. Perché hanno osato propormi ciocchi di legno con addosso parrucche fatte di gomma da cancellare? Movimenti scattosi, espressioni facciali inesistenti, capelli rigidi, sguardi persi nel vuoto e sovrapposizioni anatomiche che ti fanno chiedere se è possibile che una mano possa inserirsi in quel modo dentro una coscia. Non chiedo la luna, ma pretendo che, nel 2020 a 25 anni di distanza dall’uscita dell’originale lavoro d'animazione di Ghost in the Shell, per lo meno mi devi garantire la stessa qualità, altrimenti rinuncia a priori che fai più bella figura. Lancio maledizioni a più riprese per chi ha sostenuto la moda di questo schifo di animazione grafica integrale. Non è la prima volta che m’imbatto in una situazione del genere, ma le altre volte non avevo grandi aspettative, per cui ho giudicato la cosa più dolcemente, d’ora in poi sarò inclemente verso questi lavori penosi (vedi anche Kengan Ashura - Stagione 1 e 2 e Ultraman - Stagione 1).

Secondo impatto, l’ambiente che circonda i nostri protagonisti è lo stesso del 1995? No, ma su questo non sarò troppo rigido sapendo che la storia si ambienta in location differenti dall’originale, quindi aree desertiche e palazzi semidistrutti possono anche starci. Questo però non può giustificare che non ci sia niente che ti rimane impresso. Come per l’animazione grafica integrale, anche l’ambiente contribuisce a rendere il prodotto meno efficace.

 

 

Passiamo alla storia. Ma c’è una storia? Perdonatemi, ma quasi tutta la prima stagione non ti regala niente. I personaggi principali sono gli stessi del 1995 con l’aggiunta di qualche comparsa, quindi non c’è molto da presentare; gli sceneggiatori lo sanno ed infatti è la stessa serie che non ti presenta i personaggi e ti lancia direttamente in mezzo ad una missione. Scampoli di trama tra una sparatoria ed un inseguimento ti dovrebbero dare l’idea di quello che è successo all’ex gruppo della “Sezione 9”. Tante cose accennate e lasciate lì senza una vera spiegazione, come se fossero punti di collegamento tra le storie passate e quelle presenti, o forse per essere utilizzate in futuro. Non si capisce subito come collegare i brandelli di trama, è un lavoro che andrà fatto piano piano durante la visione della serie; ovviamente la prima stagione non ti concede tutte le risposte. Quando finalmente la trama principale comincia ad apparire nella sua complessità, la prima stagione finisce e ti lascia in sospeso. E’ una scelta che ci può stare, forse l’unica con cui mi trovo concorde.

Spero sempre di guardare un lavoro con occhio imparziale ed onesto, ma sinceramente quando le premesse sono così alte, non posso fare altrimenti che aspettarmi un qualcosa in più. Ghost in the Shell: SAC_2045 delude sotto molteplici aspetti: dall’animazione grafica integrale alla scelta di introdurre la storia principale ben oltre la metà della stagione. Come colpo finale a tutte queste riflessioni, se escludiamo la colonna sonora della sigla, non mi ricordo neanche una musica d’accompagnamento degna di nota. Una grande delusione su tutta la linea.

 

Ghost in the Shell: SAC_2045 - Stagione 1, 2020
Voto: 4

 

ban49