Europa Universalis: Toscana – Terza parte

After action report di una partita a Europa Universalis con la Toscana: terza parte.

 

Europa Universalis: Toscana – Seconda parte

 

1509

La nostra economia langue. Dalle tasse otteniamo 2 ducati al mese, 53 dalle tasse annuali. Reclutiamo altri 3/0/0 a Firenze, ma dobbiamo stare buoni, dopo le conquiste in terra Papale e l’annessione di Napoli siamo ancora visti malissimo in Europa.
29 Gennaio. Gli Irochesi dichiarano guerra a Vinland. E’ una cosa che non ci riguarda, visto che e’ una guerra che si combatterà su un altro continente.
16 Marzo. Dopo alcuni mesi di indecisione, la Francia annette il Palatinato. I Francesi stanno espandendo i loro domini a tutti i costi!

 

 

1 Aprile. 32000 Polacchi assediano la Moldavia, con altri 11000 in arrivo. 24000 Boemi nel frattempo tentano di riprendere la Moravia e 26000 Francesi marciano indisturbati in direzione di Vienna… che vogliano conquistare la capitale Austriaca per costringere gli Asburgo ad una resa incondizionata?
25 Aprile. La Moldavia e’ ricatturata da un totale di 50000 Polacchi.
16 Maggio. A sorpresa, il Brandemburgo e i suoi alleati (Lega Anseatica, Pommerania, Portogallo e Hannover) dichiarano guerra a Francia e compagnia. Evidentemente la Francia comincia a far paura.
Intanto, mentre 16000 Bavaresi assediano la West Prussia, iniziamo a mettere su una piccola flotta, cominciando la costruzione di una galera a Napoli (che nei nostri piani diventerà il nostro porto principale) e un trasporto in Romagna.
6 Luglio. I Boemi ricatturano la Moravia.
21 Luglio. Aspri combattimenti sono in corso in tutta Europa, sebbene ormai il grosso degli eserciti sia stato eroso dalla lotta. La Francia ha attaccato anche Wurtemberg, che però ora è in rivolta, mentre 43000 Boemi si avvicinano per tamponare la situazione. In Ansbach 10000 Bavaresi stano avendo la meglio sulla retroguardia del corpo Francese in marcia verso il Brandeburgo, mentre 8000 Polacchi si dirigono verso i Sudeti. Cracovia è assediata da 19000 Ungheresi, mentre i Brandemburghesi hanno catturato la West Prussia, e ora assediano Danzica con 10000 uomini e Posen con 16000. Altre piccole unità di tutti gli schieramenti si muovono erraticamente, senza che si possa definire quale sia il loro obiettivo. E’ il caos!!
2 Agosto. La nostra alleanza con Svizzera, Cavalieri, Grecia, Serbia, Modena e Milano finisce. Purtroppo solo la Svizzera (molto importate strategicamente) e i Cavalieri sono d’accordo sul rinnovo dell’alleanza. Modena e Milano hanno deciso così che saranno nostri nemici.
13 Agosto. 35000 uomini Franco-Savoiardi assediano Wurtemberg, mentre l’esercito Boemo e’ diretto altrove.
2 Settembre. Vengo promosso a Conte, ma la situazione europea e’ instabile, e non mi interessa seguire i miei titoli nobiliari, perciò non viene proclamato alcun giorno di festa.
11 Settembre. 25000 Polacchi si uniscono all’assedio della regione di Wurtemberg.
8 Dicembre. La West Prussia cade per mano dell’esercito Brandemburghese.

 

1510

Milano è entrata nell’alleanza Austriaca, sebbene non sia coinvolta nella guerra in corso. Dirigeremo i nostri sforzi contro Modena, per il momento.
22 Gennaio. 50000 uomini della coalizione Francese conquistano Wurtemberg, che e’ subito annesso. 19000 Austriaci sono passati da nord ed ora assediano la Lorena, che offre poche fortificazioni ai difensori, e 31000 Boemi assediano la Slesia, ancora Polacca. 44000 Brandemburghesi assediano Danzica, mentre truppe ungheresi stazionano a Cracovia. 39000 Franco-Slavo-Polacchi puntano sulla Bavaria dopo gli scontri in Wurtemberg. Intanto, in previsione di una futura guerra contro Modena, recluto altri 1/0/10 a Firenze.
16 Marzo. La Savoia raggiunge un accordo con l’Austria: l’Alsazia e’ ora rosso-crociata, e l’Austria ha un avversario di meno sul campo.
23 Marzo. La Slesia torna alla Boemia.
7 Maggio. 32000 Brandemburghesi assediano Danzica, 19000 Ungheresi Cracovia, 16000 Polacchi il Tirolo.
1 Giugno. Con una scusa, rompo il matrimonio di stato con Modena. Il mio esercito (21/2/37) si avvicina al confine da Lucca.
21 Giugno. Danzica cade, e 16000 Brandemburghesi ora assediano Posen. Combattimenti sono in corso in tutta Europa. Approfitto della confusione e del clamore alzato dalla Francia per dichiarare guerra a Modena. La stabilità scende a -1, ma non cerco l’intervento dei miei alleati. E’ una questione personale.
2 Luglio. Nonostante tutto, la corte non era preparata a questa guerra. Vengo retrocesso a Visconte.
11 Luglio. L’esercito Toscano e quello Modenese si scontrano in una battaglia alle porte della capitale nemica. Le loro forze sono nettamente inferiori (9/1/0), ma meglio equipaggiate e dirette. Sebbene le nostre truppe siano soverchianti in numero, veniamo battuti! L’esercito, composto ora da 18/1/33, si dirige in Emilia, braccato dall’esercito Modenese.
28 Luglio. I Modenesi sopravanzano, così dirigiamo di nuovo il nostro esercito in territorio nemico. Intanto Aden e Oman firmano una pace senza vincitori ne vinti.
1 Agosto. La Spagna dichiara guerra all’impero Azteco. 40000 Austro-Boemi assediano Wurtemberg.
6 Agosto. 6000 Modenesi si accampano in Emilia, ma il loro esiguo numero non mi spaventa.
30 Agosto. Il nostro esercito assedia Modena. I tempi previsti per penetrare nella fortezza sono di circa 12 mesi.
22 Settembre. La Turchia, con Algeria, Hafsid e Marocco, dichiara guerra nuovamente a Mammalucchi e Hedjaz. La capitale Brandemburghese e’ assediata da 25000 Francesi.
28 Ottobre. La Spagna, con Colonia e Kleves, entra in guerra contro la coalizione Francese. Questo potrebbe stravolgere le sorti della guerra. Mentre il Brandemburgo cade, a noi rimangono 9 mesi prima di entrare vittoriosi a Modena.
Alcune immagini descrivono la situazione, estremamente confusa, che vive l’Europa in questo momento.

 

 

Quarta parte

Per condividere questo articolo: