Summer Ghost: al confine tra i vivi e l’aldilà

Summer Ghost è un racconto in cui tre ragazzi liceali vivono un’avventura soprannaturale che porta il lettore a riflettere sulla vita e sulla morte.

 

 

Di solito sono i manga vengono trasposti in serie o film animati, ma questa volta è proprio l’opposto. Summer Ghost è un mediometraggio animato di circa quaranta minuti diretto dal regista e illustratore Loundraw, considerato dalla critica orientale come l’astro nascente dell’animazione giapponese. La trasposizione manga, arricchita con dettagli ed elementi inediti, è stata curata da Hirotaka Adachi alla sceneggiatura e da Yoshi Inomi ai disegni.

La storia di Summer Ghost trae spunto da una leggenda metropolitana giapponese: si dice infatti che per richiamare il fantasma dell’estate basta recarsi nel luogo giusto e all’ora giusta, e accendere dei fuochi d’artificio. Durante le vacanze estive, gli studenti delle superiori Tomoya, Aoi e Ryo decidono di andare alla ricerca di questa entità: così si recano in un aerodromo abbandonato e provano ad evocare lo spirito di una ragazza dai capelli lunghi e dal vestito nero. Dopo qualche tentativo infruttuoso, il fantasma appare e comincia amabilmente a conversare con Tomoya.

Il racconto prova a far riflettere il lettore principalmente sul significato della perdita e sulla forza dell’amicizia, condendo il tutto con elementi soprannaturali e thriller. J-POP Manga ha rilasciato il 26 di giugno l’edizione italiana, presentata in un box unico contenente i due volumi che compongono la miniserie Summer Ghost.

Per condividere questo articolo: