Solo Max-Level Newbie: quanto è divertente vincere quando conosci tutto sul gioco?

Videogiochi e manhwa sembrano un connubio destinato a durare a lungo; purtroppo non tutti gli spunti iniziali si tramutano in un prodotto capace di entusiasmarci.

 

 

Il filone coreano che basa la sua fortuna sull’incrocio di vita reale e videogiochi sembra non volersi esaurire. Questo è l’ennesimo manhwa (manga coreano) che tratta proprio di questa tematica, ma lo fa con un presupposto leggermente diverso rispetto ai suoi predecessori. Come al solito la terra è in pericolo a causa di una minaccia apocalittica generata da un videogioco, ma questa volta tutto il mondo ha avuto occasione di giocare con il gioco senza sospettare nulla di pericoloso. Come realmente accade, dopo un po’ di tempo il videogioco è finito nel dimenticatoio ed i giocatori hanno smesso di giocare, tutti ad eccezione del nostro protagonista che ha speso anni per esplorarlo e completarlo interamente.

Jinhyuk è un Nutuber di gaming, la versione alternativa di uno Youtuber che tratta principalmente di videogiochi, ed è il miglior giocatore di Tower Of Trials. Il nostro protagonista si manteneva bene con i video quando il gioco era al suo massimo splendore, ma ora la sua popolarità è calata parecchio. Anche Jinhyuk era arrivato alla decisione di abbandonare il gioco, ma con sua somma sorpresa, la torre di Trials è apparsa in tutte le città del mondo.

 

 

Che grande occasione per il nostro Nutuber! Poter scalare la torre nella realtà, mettendo in pratica tutti i trucchi e le conoscenze acquisite con grande fatica durante gli anni di gioco, è un vantaggio strepitoso. Ora la domanda sorgerà spontanea: qual è il gusto di seguire una storia del genere? Sinceramente me lo sono chiesto anche io. Noi lettori non conosciamo niente di questo mondo ed è anche divertente seguire le gesta di un personaggio che diventa velocemente il più forte di tutti, ma sappiamo anche che per lui non ci sono segreti in questo gioco ed è quindi destinato a vincere sempre.

Come sempre il presupposto di questo genere di opere è anche interessante, ma sapere già che qualsiasi rischio Jinhyuk decida di prendersi è ampiamente calcolato per ottenere la migliore delle ricompense senza mai perdere, stempera decisamente il divertimento di noi lettori. In poco più di cinquanta capitoli la storia fila via liscia come l’olio senza che il nostro protagonista accenni a difficoltà o ad incertezze. Spero che in un futuro, anche piuttosto vicino, questo schema di cose cambi, altrimenti sembra di leggere una storia dal finale già ampiamente scritto e quindi poco interessante.

Due sono gli autori alle prese con la storia, Maslow e WAN.Z, che comunque riescono a regalare un minimo di sorpresa durante la narrazione confondendoci e distraendoci con gli obiettivi di missione. Molti ex giocatori puntano ad ottenere il premio più evidente, mentre Jinhyuk ha sempre un secondo fine nell’affrontare una prova; tutto questo è sufficiente per divertire i lettori? A mio avviso no!

 

 

Il comparto grafico è curato da Swing Bat e ricorda molto lo stile dello studio grafico che ha lavorato alla produzione di Solo Leveling; vi cito questo manhwa perché è edito in Italia e potete più facilmente fare un paragone. Graficamente siamo quindi su un livello interessante, che non sfigura confrontandolo con prodotti più blasonati. Come amo dire, c’è sempre la possibilità di migliorare, ma in questo caso siamo comunque su un livello di partenza decisamente valido.

Solo Max-Level Newbie non è ancora edito in Italia, quindi potete trovare tutte le informazioni necessarie per conoscer il prodotto direttamente sul web e grazie al duro lavoro, senza fini di lucro, dei fan. Come detto ci attestiamo oltre i cinquanta capitoli, quindi una lettura che è ancora contenuta. Ve la suggerisco? Io stesso aspetterò di arrivare al centesimo capitolo per capire se il prodotto può regalarci qualcosa in più, ma attualmente è una lettura onesta che può essere intrapresa senza aspettarsi grandissimi colpi di scena.

Per condividere questo articolo: