Panzer Corps 2

In occasione del rilascio dell’ultimo DLC, Axis Operations 1940, proviamo e recensiamo Panzer Corps 2!

 

20201216 panzercorps2 1

 

Prodotto dalla Flashback Games nel marzo del 2020, Panzer Corps 2 è uno strategico a turni esagonale ambientato nel secondo conflitto mondiale. Col suo capitolo precedente è il degno successore spirituale della leggendaria saga di strategici Panzer General, che negli anni ‘90 ha rivoluzionato il genere al punto che il primo fu, fino al 2007, il gioco più venduto di sempre (o tempora, o mores! Oggi non sembrerebbe vero un record simile per uno strategico).
Panzer Corps 2 si mantiene sugli stessi altissimi standard del primo capitolo, restando fedele all’originale, e con una veste grafica rinnovata e di grandissima piacevolezza.

 





 

Rivestendo la carica di un generale di Panzerarmee, ruoteremo i nostri cingoli su tutti i principali campi di battaglia d’Europa, di Russia e d’Africa. Il gioco ci offre numerose campagne, molte delle quali disponibili come DLC (una pratica che solitamente mal digerisco, ma che stavolta apprezzo, in quanto qualsiasi nuovo contenuto per il gioco non può che farmi piacere),come l’ultimo Axis Operations 1940. Il bello del gioco è che i vari scenari di una campagna che andremo ad affrontare non sono fini a se stessi: all’inizio di ogni partita dovremo gestire ed acquistare nuove truppe ed armamenti, grazie a dei finanziamenti che otterremo in base ai nostri successi, ed al termine di ogni partita ci porteremo dietro tutte le nostre unità, siano esse mal ridotte o fregiate dai loro successi. Una corretta gestione delle nostre finanze è fondamentale ai fini della campagna: sperperando in unità costose o nel rifornire troppe unità dalle loro perdite, vi potreste trovare, magari non nell’immediato ma dopo qualche scenario, decisamente a corto di soldi e costretti a combattere al minimo dell’efficienza, condannandovi ad una dolorosa sconfitta. Non importa quindi se vinciate o meno, ma come arriviate alla vittoria.

 

20201216 panzercorps2 02

 

Il gioco in sé è molto semplice. Le meccaniche sono intuitive e le azioni di guerra si svolgono nel classico stile “sasso, carta, forbice”. Ogni unità ha i suoi nemici designati e i suoi punti deboli. La semplicità del gioco non significa che sia facile, neanche per idea: benché il gioco sia comprensibile anche ai giocatori alle prime armi, offre un notevole livello di sfida anche ai più esperti. È proprio questa la formula vincente che ha sempre caratterizzato prima Panzer General e ora Panzer Corps.
Il nuovo capitolo introduce nuove meccaniche come la rinnovata gestione della logistica: ora le unità per rifornirsi di carburante e munizioni devono avere un collegamento, tramite strade o ferrovie, ai loro luoghi di spawn iniziali. Andare alle spalle del nemico tagliando così le sue linee di rifornimento lo metterà in stato di accerchiamento. Ho particolarmente apprezzato questo fattore, unito alla revisione del fattore del fango e della neve, che nel corso della campagna di Russia aggiungono quel realismo storico in più che non fa mai male. A proposito di realismo, in alcuni scenari non dovremo solamente conquistare i punti chiave della mappa, ma avremo obiettivi secondari, come a Dunkerque, ad esempio, dove dovremo cercare di distruggere quante più navi in fuga possibile. Una simpatica aggiunta.

 

20201216 panzercorps2 04

 

Quel che per molti appassionati del genere è solo un dettaglio marginale, per altri è un grandissimo ostacolo: parliamo dell’aspetto grafico. L’attenzione che si presta al design delle interfacce e alla grafica degli strategici è in genere sempre bassissima, spesso sono proprio inguardabili oltre che confusi. Panzer Corps 2 fortunatamente non è così: estetica minimal gradevolissima, menù e tabelle comprensibili anche alla persone normali e soprattutto una grafica in 3D. Un vero piacere per gli occhi!
Come già detto sono presenti molte campagne. Ho apprezzato l’attenzione dedicata a battaglie meno note o comunque meno trattate negli strategici di questo tipo: come l’invasione/difesa dell’Italia, la conquista dei fiordi norvegesi e, dal momento che hanno dedicato un intero DLC alla guerra civile spagnola, sarei felicissimo se ne dedicassero uno alla guerra nel Pacifico, chissà forse in un futuro Axis Operation 1941?

 

20201216 panzercorps2 05

 

Panzer Corps 2 è un titolo solido che rende onore al suo passato. Adatto ad ogni giocatore, sia ai veterani che ai principianti, è l’esempio perfetto di strategico che amo giocare: non necessità di chissà quale studio di manuali, si impara subito ed è allo stesso tempo difficile da giocare (per me anche troppo!). Lo consiglio assolutamente: giocatelo, non ve ne pentirete!

 

Panzer Corps 2, 2020
Voto: 8