Factorio

Factorio è una perla del mondo videoludico. Terminato il suo stato di accesso anticipato lo esaminiamo nella sua versione completa: scopritelo con noi!

 

20200916 factorio 01 2

Nel 2012 la casa di sviluppo ceca Wube incomincia lo sviluppo di un nuovo gioco, Factorio. Presentato al pubblico tramite una campagna fondi su Indiegogo ottiene grande risposta riuscendo a raggiungere i finanziamenti necessari e nel 2014 esce in accesso anticipato, un percorso che durerà parecchi anni. A differenza di tanti altri titoli il suo sviluppo prosegue senza pause e la sua community continua tutt’ora a crescere; appena un mese fa, il 14 agosto, ne viene pubblicato l’update 1.0 uscendo finalmente dallo stato di accesso anticipato. Ma in tutto ciò, cos’è Factorio?

 

20200916 factorio 02

 

Definire Factorio non è semplice, è un misto tra gestionale, strategia, puzzle game e tower defense. Il nostro compito nel gioco è tanto semplice quando complicato: rimasti vittime di un incidente ci troviamo su un pianeta alieno e dobbiamo riuscire a fuggirne, ma come? Non abbiamo che un piccone tra le mani e partendo da zero dobbiamo riuscire a costruire l’intero apparato industriale, logistico e scientifico che ci permetta di costruire un razzo su cui volare via. Sembra impossibile?
La nostra partita evolverà in maniera molto graduale: si parte cercando di prendere con le mani le risorse più semplici da usare per costruire fornaci e fabbriche da cui ottenere oggetti sempre più complessi che a loro volta serviranno per costruirne di nuovi via via più raffinati.
Avendo bisogno di una quantità sempre crescente di risorse e di strumenti non potremo fare molto a mani nude, la parola d’ordine del gioco quindi è: automazione! Affiancati da dozzine, centinaia, migliaia di macchine e robot dobbiamo ingegnarci per sviluppare una catena di montaggio automatizzata sempre più efficiente.

 

20200916 factorio 03

 

Non tutto andrà liscio. A metterci i bastoni tra le ruote è la natura stessa del pianeta in cui ci troviamo. Infatti non siamo da soli, una specie di enormi insettoni non resterà a guardare mentre inquineremo e distruggeremo il loro ecosistema e cercherà in tutti i modi di fermarci. Più ci ingrandiremo e sempre più grossi e inferociti insettoni avremo da fronteggiare… motivo per cui lo sviluppo industriale dovrà andare di pari passo alla ricerca militare. Mitragliatori, raggi laser, carri armati, lanciafiamme, artiglierie e ordigni nucleari; le armi proprio non mancano e non andranno solo impiegate a scopo difensivo, ma anche offensivo: o per distruggere le tane più grosse di insettoni o per conquistare nuovi terreni. Infatti per assicurare il nostro fabbisogno di risorse dovremo allontanarci in zone pericolose per trovare nuove miniere da sfruttare; il gioco ci permette perfino di organizzare delle linee ferroviarie su cui dei treni automatizzati potranno viaggiare collegando le nostre fabbriche più remote.

 

20200916 factorio 04

 

Il gioco non è poi così complesso come può sembrare, magari guardando delle immagini di industrie gigantesche potremmo demoralizzarci pensando di non poter arrivare a tanto, ma basta seguire i tanti tutorial del gioco o qualche video su youtube per poter imparare in breve tutto quel che ci serve sapere e vedrete che via via riuscirete anche voi, con un po’ d’impegno, a costruire industrie complesse.
Magari non si direbbe ma Factorio è sorprendentemente divertente: è inimmaginabile la soddisfazione che si prova dopo essere riusciti ad incastrare una nuova catena di montaggio nella nostra già pienissima fabbrica. Factorio inoltre dispone di una modalità multiplayer; unendo più menti è molto più semplice e veloce la costruzione della nostra industria ed in più questo ci permette di spingerci nella costruzione di strutture ancora più grosse. Insomma giocarci con gli amici non è necessario ma è consigliatissimo.

 

20200916 factorio 05

 

Quella di Factorio è un’esperienza unica; benché conti ormai innumerevoli cloni resta una perla immancabile nella propria libreria di videogiochi. Purtroppo gli sviluppatori per una loro politica non fanno sconti ed il prezzo di 25 euro potrebbe essere per molti una scommessa. Il mio consiglio è di prenderlo senza pensarci troppo, saprà regalarvi sicuramente un’infinità di ore di divertimento, meglio ancora se riusciste a convincere anche un amico!

 

Factorio, 2020
Voto: 9