Autohotkey è un’ottima soluzione per i videogiocatori mancini

Il mondo dei videogames sembra non tenere conto di quel 10% della popolazione mondiale che usa la sinistra come mano principale; Autohotkey risolve il problema.

 

 

Una delle cose più odiose quando si lancia per la prima volta un videogioco appena acquistato è di scoprire che non c’è alcuna possibilità di modificare (rimappare) i tasti utilizzabili; concedere al giocatore di mettersi a proprio agio e poter controllare movimenti e azioni come meglio gli aggrada è uno dei fondamenti basilari per rendere piacevole l’esperienza di gioco. Eppure per molti sviluppatori, anche di alto calibro, la questione sembra non porsi; ancora oggi, nel 2024, un mancino che acquisti un videogioco di nuova realizzazione rischia facilmente di trovarsi in una situazione spiacevole.

Il problema è reale: più del 10% della popolazione mondiale è mancina o ha qualche patologia che gli impedisca di utilizzare pienamente la mano destra, e di conseguenza non può utilizzare il classico schema WASD se non costringendosi a contorsioni e violentando i propri schemi mentali, rovinando il gusto del giocare. Per tamponare il problema è possibile usare Autohotkey, un software gratuito che in realtà è un potentissimo strumento per realizzare script anche elaborati ed in grado di scatenare macro ed azioni sul nostro computer. Per i videogiocatori mancini però lo scopo è sicuramente più ristretto ed il suo utilizzo, anche se non immediato, risulta più facile.

 

 

Per cominciare, occorre scaricare il pacchetto di installazione di Autohotkey dal sito ufficiale. Una volta installato il software non noteremo nulla di diverso sul nostro PC; nessun programma o scorciatoia presente sul desktop. Autohotkey lavora infatti in silenzio, dietro le quinte, ed aspetta un pezzo di codice per sprigionare le sue capacità.
Sta a noi creare uno script in grado di intercettare la pressione dei tasti più comodi e tradurli in quelli che il videogioco in questione si aspetta. Il sito di Autohotkey presenta una documentazione online piuttosto esaustiva, ma non sempre chiarissima; specialmente per chi è mancino, l’utilizzo dei tastierino numerico è fondamentale, ma non sempre Autohotkey riesce a leggerli al meglio.

La soluzione c’è, ma non è tra le più immediate; ecco perchè vi forniamo poco sotto uno script già pronto da copiare ed incollare in un file di testo, avendo l’accortezza di rinominare l’estensione da .txt a .ahk.
Per lanciare lo script basta fare doppio click sul file, e verificare nel system tray di Windows che ci sia l’icona “H” di riferimento. Per interromperne le funzionalità basta cliccare con il tasto destro sulla stessa icona e sospendere lo script o chiuderlo del tutto.

Ecco la nostra soluzione per voi:

#MaxHotkeysPerInterval 2000
#Usehook
SetNumLockState, AlwaysOff
NumpadIns::Numpad0
NumpadEnd::Numpad1
NumpadDown::Numpad2
NumpadPgDn::Numpad3
NumpadLeft::Numpad4
NumpadClear::Numpad5
NumpadRight::Numpad6
NumpadHome::Numpad7
NumpadUp::Numpad8
NumpadPgUp::Numpad9
NumpadDel::NumpadDot
up::w
down::s
left::a
right::d
end::f
#Usehook off

Uscendo da questo script, ricordatevi di riattivare il tasto BlocNum, nel caso in cui normalmente usiate il tastierino per scrivere numeri e non per spostare il cursore.

Ovviamente è possibile riconfigurare e adattare quanto sopra in base alle vostre necessità. Quando farete le opportune modifiche, ricordate che la colonna di sinistra presenta il tasto che volete utilizzare e sulla destra il tasto che il gioco si aspetta. Sul sito di Autohotkey trovate la lista completa dei tasti da poter utilizzare.

Per condividere questo articolo: