La Cittadinanza Italiana non e’ una merce di scambio, caro Ministro

Ci provano di nuovo, questa volta in piena emergenza Covid-19. Il Ministro Bellanova sta tentando di regalare la Cittadinanza a 600000 immigrati irregolari.

 

20200507 bellanova1

 

Non c’e’ proprio niente da fare. Certa gente non si ferma di fronte a nulla. Senza curarsi dell’emergenza immediata, senza avere alcun rispetto per i morti e per le famiglie italiane in difficolta’, per i sussidi statali che non arrivano, per le attivita’ che chiuderanno e che comporteranno la disoccupazione per imprenditori ed operai, la priorita’ del Ministro dell’Agricoltura e’ di regalare la Cittadinanza Italiana a chi e’ penetrato in qualche modo sul territorio nazionale.

A me viene il sangue al cervello a pensare che nella situazione che stiamo vivendo ci siano sciacalli del genere che hanno la faccia di pretendere che le priorita’ siano rivolte verso chi e’ in Italia senza diritto. La mentalita’ di sinistra dimostra una volta di piu’ come tenti in tutti i modi di distruggere il dialogo politico, se mai c’e’ stato, con le sue azioni provocatorie ed ingiustificabili.

Costei parla di far emergere la legalita’ e il lavoro nero; e in che modo questa sua proposta lo farebbe? I braccianti italiani hanno smesso di andare nei campi 20 anni fa esattamente perche’ sottopagati e vittime del caporalato. Perche’ questa signora non affronta questo, di problema, invece di manipolare la realta’ per i suoi dubbi ideali?

 

20200507 bellanova3

 

Che poi diciamoci la verita’. La storia dello Ius Soli, quella dei porti aperti, questa del regalo della Cittadinanza: sono tutti tentativi di aumentare i voti di quell’area politica, senza alcun altro fine sociale e caritatevole. C’e’ solo il tentativo di non sparire come e’ invece giusto che sia a causa della pochezza delle idee e dell’incapacita’ di gestire la res publica. Questa gente rimane aggrappata alla poltrona perche’ sa che con la destra al potere i loro consensi si polverizzerebbero. La base elettorale di Italia Viva, di cui e’ rappresentante il Ministro Bellanova, e del PD soprattutto giovani dalle alte utopie e immigrati. Forse il Ministro vuole rubare un po’ di voti al PD? Anche perche’ quando l’eta’ si alza molti giovani smettono di votare a sinistra, finalmente consci chi in realta’ rappresentino e difendano questi partiti.

Gia’ oggi in Italia il 10% della popolazione e’ straniera (e quindi no, non mi si dica che non e’ un’invasione); vogliamo proprio far sparire gli italiani? La tradizione, la cultura, gli usi?
Basta con questo scempio, con queste manovre assurde, con questa sfacciataggine inqualificabile. Non minacci le dimissioni, Ministro. Le dia, e sparisca per sempre dalla nostra vita.

 

20200507 bellanova2