L’ennesima mezza misura?

Questo governo è incapace di prendere decisioni efficaci: questa sera verranno probabilmente annunciate misure di contenimento al Covid che non serviranno a fermare l’espansione dell’epidemia.

 

20201102 mezze 1

Questa sera verrà annunciato un nuovo DPCM che si preannuncia come un nuova mezza misura, inefficace contro il Covid e dannosa nei confronti dell’economia.
Si parla di lockdown parziali, di coprifuoco alle 18, di chiusura alla circolazione fra le regioni. La realtà è che siamo arrivati alla seconda ondata assurdamente impreparati, sprecando i mesi di tregua che ci aveva dato l’estate.

Le urgenze di questo governo sono stati le sovvenzioni per i monopattini e i banchi a rotelle, quando al tempo stesso i lavoratori aspettavano la cassa integrazione di Marzo-Maggio, anticipata dove possibile dai datori di lavoro, e che tuttora non è arrivata pienamente (sono passati OTTO mesi, ci rendiamo conto?).

 

20201102 mezze 4

 

Aver deciso di sospendere la didattica a distanza è stata una scelta che avversavamo in tempi non sospetti, ed infatti dopo poche settimane i contagi hanno ricominciato ad aumentare; alcune classi non sono mai state aperte per le continue infezioni mentre in altre il contagio passava di famiglia in famiglia. Al tempo stesso i trasporti pubblici non sono stati affatto potenziati, decidendo invece di alzare la percentuale di riempimento possibile degli autobus dal 50% all’80% senza aumentare le corse. Ridicolo, folle, criminale.

 

20201102 mezze 2

 

A questo aggiungiamo che ora è sufficiente un solo tampone negativo dopo la malattia per terminare la quarantena domestica quando sappiamo di numerosi casi di falsi negativi ed il gioco è fatto.

Questo governo è reo di aver completamente ignorato evidenti e lampanti situazioni di lassismo per tutti i mesi scorsi (le mascherine sotto al naso, le località turistiche fuori controllo, il non obbligo di usare la mascherina all’aperto); di aver fatto scelte mirate alle elezioni regionali e per pura ideologia (i monopattini sono acquistabili solo dai residenti in provincia e nei fatti utili solo nelle zone pianeggianti, quindi in pratica fruibili solo nelle regioni rosse e da quegli elettori; le pericolosissime piste ciclabili in mezzo alla strada a Roma); di non aver preparato le strutture sanitarie (la mancanza di posti letto per le terapie intensive, il non aver separato ospedali Covid da quelli non Covid).

 

20201102 mezze 3

 

Ci sarebbe molto altro da dire, a partire dalla mancanza di discussione in parlamento sulle scelte da prendere, sui dossier Alitalia, Ilva e Autostrade che nel silenzio generale proseguono per il peggio, sull’immigrazione incontrollata che ci vede sempre porto franco per i clandestini e sulla completa assenza dell’Italia nei dibattiti internazionali e nella tutela dei suoi cittadini (si vedano peraltro i pescatori siciliani prigionieri in Libia da oltre un mese, completamente ignorati dall’esecutivo Conte).

C’è da parlare di una economia in crisi, di come comunque sia comprensibile cercare di farla muovere nonostante tutto, di come sia difficile gestire una situazione nuova ed inaspettata, di come la destra abbia detto cose assurde in questi mesi e di come si stia sfilando ora che, solo in extremis, il governo sta aprendo il dialogo; ma sono tutti temi che richiedono approfondimenti dedicati, ed è impossibile parlarne in questa sede.

La situazione è drammatica e a governarci c’è un branco di incapaci che non hanno idea di ciò che fanno. Auguri a tutti.

 

20201102 mezze 5